Paros, Grecia


29,81°C

nubi sparse

Il cuore delle Cicladi

Al centro dell'arcipelago delle Cicladi, ad ovest di Naxos, ecco il cuore delle isole Ciclaid: Paros.

È la quarta isola più grande dell'arcipelago. Paros, con i suoi villaggi di pescatori, le chiesette arroccate sulle dolci colline e il profumo del gelsomino negli stretti vicoli dei villaggi possiede un fascino antico. Le spiagge e le calette sono sorprendenti, con il mare che sfuma in colori dallo smeraldo al turchese, accarezzate dal vento asciutto del Meltemi, caratteristico del Mar Egeo.

Il bianco delle case intonacate a calce e l'azzurro delle cupole riflettono la luce magica e abbagliante del sole. Al contrario di Mykonos, a Paros ci sono numerosi villaggi sul mare e non lontani dalla costa. Con il marmo estratto dalle sue cave sono stati scolpite la Venere di Milo e la tomba di Napoleone Bonaparte. 

Bellezze naturali impareggiabili, spiagge con acque cristalline, sentieri bizantini impareggiabili che collegano villaggi tradizionali e paesaggi mozzafiato fanno di Paros una delle mete turistiche più amate della Grecia

Cosa fare e cosa vedere a Paros

  • Parikia, la capitale di Paros, è un bellissimo villaggio delle Cicladi con case cubiche imbiancate a calce e imponenti palazzi neoclassici. Un castello veneziano del XIII secolo ben conservato si erge orgogliosamente su una collina al centro del villaggio che offre una vista straordinaria di Parikia. Nella capitale si può anche ammirare un importante monumento ecclesiastico, la chiesa del VI secolo di Panayia Ekatontapyliani, chiamata anche Katapoliani. Il nome "Ekatontapylianí" significa la chiesa con 100 porte ("Ekato Pyles" in greco), una delle quali è segreta! Non perdere l'occasione di visitare il battistero (IV secolo d.C.), uno dei battisteri meglio conservati dell'Oriente ortodosso, e il Museo Bizantino. Il Museo Bizantino di Parikia è ospitato al piano terra della chiesa. Le sue mostre includono icone, iconostasi intagliate nel legno e altri cimeli di vari monasteri e chiese dell'isola.
  • Il Museo Archeologico espone reperti dai monumenti dell'isola (come il Santuario di Asklipios e Pythios Apollonas, Delion ecc.), Inclusa una parte della "Cronaca di Parian", una tavola cronologica del III secolo aC con riferimenti a importanti eventi e personalità di antichità.
  • Le cave di marmo di Marathi, dove veniva estratto il famoso marmo pario, erano in funzione dal III millennio a.C. fino al XIX secolo. Le gallerie minerarie ei resti di edifici industriali del XIX secolo sono ancora conservati e possono essere visitati

I villaggi di Paros

  • Passeggia per bellissimi villaggi tradizionali come Naoussa, un villaggio colorato, dove le rovine di una fortezza veneziana si trovano all'ingresso del suo piccolo porto. Lefkes si trova nel punto più alto di Paros e gode di una vista mozzafiato dell'isola. Il villaggio è situato in montagna ed è circondato da un ricco paesaggio verde. Ha edifici cicladici e neoclassici molto ben conservati, belle piazze e stretti vicoli di marmo. Il Museo della cultura popolare dell'Egeo a Lefkes offre un tour della cultura dell'arcipelago; scoprire il mondo dell'Egeo attraverso le sue mostre, che includono pezzi legati all'architettura, ai mestieri tradizionali e alla geologia delle isole.
  • Marpissa, fondata nel XV secolo, è un villaggio tradizionale con un caratteristico carattere medievale. Si trova su una collina, a pochi chilometri dalle famose spiagge di Logaras e Pisso Livadi. È inoltre possibile visitare l'imponente Monastero di Agios Antonios (XVII secolo) sulla collina di Kefalos, dove si trovano le rovine di un castello veneziano del XV secolo, e godere di una splendida vista sul mare. Petaloudes è un'area di straordinaria bellezza vicino al villaggio di Psychopiana. L'habitat è ricco di vegetazione e acqua corrente, con alti platani, allori, olivi selvatici e carrubi ricoperti di edera che ospitano la specie di farfalla Panaxia quadripunstaria.

E le spiagge?

  • Spiagge assolate, come Chrissí Aktí, Santa Maria e Poúnda, accolgono i visitatori amanti del sole che vogliono godersi il mare cristallino, il sole o anche i loro sport acquatici preferiti! Ogni anno Chrissí Aktí è la sede del Campionato del mondo di windsurf. Sul fondo del mare della spiaggia di Alykí, a sud-ovest, puoi esplorare le rovine di un'antica città!
  • Non perdere l'opportunità di vivere un'esperienza entusiasmante girando tutta la costa dell'isola in canoa o kayak! Goditi l'insolito paesaggio naturale con imponenti formazioni rocciose bianche sulla spiaggia di Kolymbithres. La spiaggia di Kalogeros, circondata da rocce argillose rosse e verdi, offre gratuitamente una spa davvero efficace! Copri il tuo corpo con l'argilla e lascialo asciugare al sole; dopo un po' sciacquati in mare e il tuo corpo si sentirà più morbido che mai!

Percorri le “strate”, i sentieri creati dai contadini per aiutarli ad attraversare l'isola e trasportare le loro merci. È come tornare indietro nella storia. Ecco due itinerari che potresti provare:

  • Il sentiero bizantino Lefkes-Prodromos, pavimentato con pietre per pavimentazione in marmo per la maggior parte del percorso, impiega un'ora per camminare. Parte dal verdeggiante villaggio di Lefkes e attraversa pendii con terrazze coltivate e un piccolo ponte bizantino. La destinazione finale è il bellissimo villaggio di Prodromos con i suoi imponenti vicoli labirintici.
  • Partendo dal villaggio di Marpissa, con le sue chiese bizantine, le case del XVII secolo e i pittoreschi mulini a vento, cammina verso la collina di Kefalos e il monastero di Agios Antonios. Salendo lungo il sentiero di ciottoli, incontrerai le rovine della città veneziana di Kefalos e il Castello. In cima, goditi la vista sulla parte orientale dell'isola e visita il Monastero di Agios Antonios con la sua iconostasi in legno intagliato a foglia d'oro.

In alternativa, puoi scoprire l'isola a cavallo! Ci sono due centri di equitazione, uno in riva al mare, ad Ambelas, e uno a Ysterni. Pedala lungo la costa, lungo le spiagge sabbiose o fai una deviazione nell'entroterra: un ottimo modo per vedere di persona alcuni dei luoghi più belli dell'isola!

Tradizioni

Le feste religiose sono l'occasione perfetta per molti tipi di feste! Se ti trovi in ​​un evento del genere, non dimenticare di assaggiare i vini profumati prodotti nei vigneti dell'isola. Paros è infatti una delle più antiche zone vinicole del Mediterraneo, con i suoi vini a denominazione di origine protetta! Un'altra occasione perfetta per visitare l'isola è durante le celebrazioni del 15 agosto, quando vengono organizzati eventi culturali intorno alla chiesa di Panayia Ekatontapyliani.

In autunno la gente del posto rende omaggio alla loro "rakidia", uno spirito di produzione locale e le celebrazioni culminano nella festa di Agios Georgios Methistis, quando il vino nuovo prodotto quell'anno viene stappato per la prima volta.

Suggerimento extra: non perdere l'opportunità di visitare il piccolo isolotto di Antiparos, situato a sud-ovest di Paros, che può essere facilmente raggiunto da Pounda o Parikia in barca. La Hora (città principale) di Antiparos è costruita intorno a un castello veneziano del XV secolo.

Le strade lastricate in pietra, i vicoli imbiancati, le case decorate con rigogliose bouganville rosa e viola e la piazza centrale all'ombra degli alberi di eucalipto creano un'atmosfera incantevole. Sulla collina di Agios Ioannis si trova la grotta di Antiparos, caratteristica per le sue meravigliose formazioni di stalagmiti e stalattiti, mentre le spiagge baciate dal sole vi offriranno indimenticabili momenti di serenità

Come si raggiunge Paros

Dove si trova: nelle Isole Cicladi

Quanto è grande: 197 kmq, circa 8000 abitanti.

Come si raggiunge:
Paros è collegata con il traghetto al Pireo e al resto delle Cicladi. È possibile raggiungere Paros in aereo dagli aeroporti di Atene e Salonicco.