Aggiornamenti 2021

La Grecia si prepara alla prossima stagione turistica: leggi come


Il nostro Booking è operativo (045 987511 con orari consueti e via Mail grecia@karlitalia.it);

Sul nostro portale online www.grecia365.it sono prenotabili i pacchetti per la stagione estiva.

 

Su TRAVEL.GOV.GR il questionario obbligatorio PLF da compilare prima della partenza per la Grecia.

 

Aggiornamento 21/07:
da oggi dopo aver compilato il questionario su TRAVEL.GOV.GR arriverà immediatamente l'email di conferma con il QRcode (che sarà da mostrare in aeroporto assieme al certificato verde o esito tampone)

Aggiornamento 01/07:
da oggi sarà possibile mostrare anche la certificazione verde / EU covid certificate (anche in versione digitale direttamente dal proprio smartphone).

Ecco cosa serve per l'ingresso in Grecia:

- TEST NEGATIVO : per tutti i maggiori di anni 12 certificazione di esito negativo del test antigenico rapido effettuato nelle 48 ore precedenti l'arrivo oppure del test PCR molecolare effettuato nelle 72 ore precedenti l'arrivo (non richiesto ai bambini inferiori a 12 anni)

- VACCINAZIONE : certificato di vaccinazione completata (cioè sono trascorsi 14 giorni dall'ultima vaccinazione, a seconda delle dosi richieste)

- GUARIGIONE : certificazione con esito positivo di test PCR effettuato negli ultimi 30-180 giorni che dimostra che il viaggiatore è risultato positivo al COVID-19 (o certificato di guarigione emesso 30 giorni dopo la positività, valido sempre per 180 giorni a partire dal test positivo)


Aggiornamento 19/06:

da oggi è possibile arrivare in Grecia anche effettuando il test rapido antigenico nelle 48 ore precedenti l'arrivo in Grecia.  Ai bambini sarà richiesto il test a partire dai 12 anni.

 

Aggiornamento 14/05: la Grecia riapre ufficialmente al turismo :

Caro viaggiatore,

Ti diamo il benvenuto in Grecia e speriamo che tu possa godere di una meravigliosa e indimenticabile esperienza di vacanza.

A nome del governo greco e del ministero greco del turismo, vorremmo informarti che abbiamo fatto tutto quanto in nostro potere per assicurarci che tu stia al sicuro durante il tuo soggiorno in Grecia. La tua salute è la nostra priorità assoluta.

Il 14 maggio, la Grecia ha aperto i suoi confini in modo sicuro e raggiungibile.

Nei paragrafi seguono, mettiamo a disposizione una guida passo-passo su come prepararsi prima di un viaggio in Grecia a partire dal 14 maggio.

Queste linee guida sono in atto per garantire la protezione della tua salute, nonché della salute dei tuoi cari e di tutti coloro che sono coinvolti nell'offrirti un'esperienza di ospitalità sicura:

- A partire dal 14 maggio, i viaggiatori che arrivano in Grecia devono avere un certificato PCR negativo da un laboratorio di analisi, per un test Covid-19 effettuato entro e non oltre 72 ore prima dell'arrivo.
Questo test è obbligatorio per tutti i turisti (compresi i bambini di età superiore ai 6 anni), indipendentemente dalla situazione epidemiologica nel paese di partenza.

- La prova di un test negativo non è richiesta tuttavia per tutti i viaggiatori che hanno completato la vaccinazione (cioè, sono trascorsi 14 giorni dall'ultima vaccinazione, a seconda delle dosi richieste) e sono in possesso di un certificato di vaccinazione. (I vaccini accettabili sono: Pfizer BioNtech, Moderna, Astra Zeneca / Oxford, Novavax, Johnson + Johnson / Janssen, Sinovac Biotech, Gamaleya (Sputnik), Cansino Biologics, Sinopharm).

- La prova di un test negativo non è richiesta se il viaggiatore si è ripreso da COVID negli ultimi 9 mesi. Ciò può essere dimostrato attraverso un certificato di recupero rilasciato da un'autorità pubblica o da un laboratorio certificato. Un'altra opzione è un certificato di risultato positivo del test molecolare PCR, che conferma che il titolare si è ripreso dall'infezione da virus SARS-CoV-2, eseguita almeno 2 mesi prima dell'arrivo e non oltre 9 mesi prima dell'arrivo.

- Ogni viaggiatore che arriva in Grecia, indipendentemente dal certificato in suo possesso, può essere sottoposto a uno screening sanitario casuale. Se sei selezionato, tieni presente che lo screening è obbligatorio. In caso di rifiuto, le autorità si riservano il diritto di rifiutare l'ingresso nel paese. La selezione avviene attraverso un sistema di campionamento mirato “EVA” utilizzato anche nell'estate 2020.

 

REQUISITI PER I VISITATORI

Prima dell'arrivo:
- I turisti devono compilare il Modulo di localizzazione passeggeri (PLF) entro e non oltre le 23:59 (23:59) del giorno prima dell'arrivo in Grecia. Per ulteriori informazioni, fare clic qui .

Prima della partenza, tutti i viaggiatori devono assicurarsi di portare con sé una forma accettabile di certificazione delle proprie condizioni di salute. I documenti accettabili includono:

- Un risultato del test molecolare PCR negativo da un laboratorio; il test deve essere sostenuto fino a 72 ore prima dell'ingresso.
- Un certificato di vaccinazione rilasciato da un'autorità certificata.
- Un certificato di recupero dall'infezione da virus SARS-CoV-2 rilasciato da un'autorità pubblica o da un laboratorio certificato.
- Un certificato di risultato positivo del test molecolare PCR, che conferma che il titolare si è ripreso dall'infezione da virus SARS-CoV-2, eseguito almeno 2 mesi prima dell'arrivo e non oltre 9 mesi prima dell'arrivo.

Tutti i certificati devono includere le informazioni critiche (cioè il numero di dosi e le rispettive date) in inglese, tedesco, francese, italiano, spagnolo, russo e il nome completo della persona deve corrispondere al nome sul passaporto o qualsiasi altro documento di viaggio riconosciuto.

All'arrivo:

I viaggiatori che arrivano in Grecia sono soggetti a:

- Campionamento Test antigene RAPID alle porte di ingresso per soggetti selezionati tratti da un sistema di campionamento mirato, basato sul sistema “EVA”.

- Isolamento obbligatorio se risultano positivi per SARS-Cov-2, a seguito di un test di campionamento. In questo caso, i viaggiatori ed i loro compagni di viaggio sono alloggiati in hotel di quarantena, dove saranno sottoposti a ulteriori test PCR per confermare la diagnosi iniziale. Gli ospiti soggiorneranno in hotel appartati per almeno 10 giorni. Le spese di alloggio negli hotel di quarantena sono coperte dallo Stato greco.

Il rispetto dei protocolli sanitari durante il trasporto e durante l'intero soggiorno in Grecia è il fattore chiave che consentirà a tutti noi di stare al sicuro e tornare alla normalità.

Apprezziamo la tua comprensione e ci scusiamo in anticipo per qualsiasi ulteriore inconveniente.

Vi porgiamo un caloroso ringraziamento per la collaborazione e per aver scelto il nostro paese per le vostre vacanze.

Non vediamo l'ora di darti il ​​benvenuto in Grecia.

 

Aggiornamento 19/04: ripubblichiamo il comunicato dell'Ente Ellenico Nazionale per il turismo

La Grecia sta aprendo i suoi confini gradualmente, in modo sicuro e fattibile. La ‘prima’ apertura (“soft opening”), dal 19 aprile, presenta alcune limitazioni rispetto all’ apertura generale il mese prossimo.

Nei paragrafi seguenti, Vi forniamo una guida dettagliata su come prepararsi prima di partire per la Grecia a cominciare dal 19 Aprile.
Le informazioni aggiornate relative all'apertura generale, a partire dal 14 maggio, saranno annunciate a tempo debito.

Per la protezione della Vostra salute, della Vostra famiglia e di tutti coloro che sono coinvolti nell'offrirVi un'esperienza di ospitalità sicura, i seguenti principi generali relativi ai protocolli sanitari si applicano in Grecia a partire dal 19 aprile:
•    Ogni viaggiatore che arriva in Grecia dall'estero deve essere in possesso di un certificato PCR negativo di un laboratorio diagnostico. Il test deve essere effettuato entro e non oltre 72 ore prima dell'arrivo. Questo test è obbligatorio per tutti i viaggiatori (compresi i bambini di età superiore ai 5 anni), indipendentemente dalla situazione epidemiologica prevalente nel paese di partenza.
•    Se il viaggiatore ha completato la vaccinazione (ovvero sono trascorsi 14 giorni dall'ultima vaccinazione, a seconda delle dosi richieste) e possiede un certificato di vaccinazione, non è richiesta la prova di un test negativo. 
•    I certificati di vaccinazione con vaccini Sputnik, Sinovac, ecc., che non sono stati approvati dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA-European Medicines Agency) esonerano anche i visitatori dall'obbligo di un test PCR negativo. Per l'elenco dei vaccini accettabili, vedere qui: Pfizer, BioNtech, Moderna, Astra Zeneca/Oxford, Novavax, Johnson + Johnson/Janssen, Sinovac Biotech, Gamaleya (Sputnik), Cansino Biologics, Sinopharm.
•    Ogni viaggiatore che arriva in Grecia, indipendentemente dal certificato che porta, potrà essere sottoposto ad un controllo sanitario casuale. Se selezionato, il controllo è obbligatorio. In caso contrario, le autorità si riservano il diritto di rifiutare l'ingresso nel paese. La selezione avviene attraverso un sistema di campionamento mirato, basato sul sistema EVA utilizzato nell'estate 2020.
•    Importante chiarimento: L'ingresso dei viaggiatori in Grecia non è soggetto a vaccinazione. La presentazione di un certificato di vaccinazione facilita notevolmente le formalità all'arrivo. Tuttavia, in nessun caso una vaccinazione o un certificato di anticorpi è considerato un "passaporto".
•    I paesi dai quali è consentito l'ingresso, alle condizioni sopra indicate, senza obbligo di isolamento sono: UE + Nuova Zelanda, Australia, Corea del Sud, Tailandia, Ruanda, Singapore, USA, Regno Unito, Israele, Serbia ed EAU
•    I viaggiatori possono entrare nel paese:
o    attraverso 9 aeroporti (Atene, Salonicco, Heraklion, Corfù, Rodi, Kos, Chania, Mykonos, Santorini)
o    dai confini terrestri del paese attraverso le porte d'ingresso terrestri di Promachonas e Nymphaio.
•    A partire dal 23 aprile, le crociere senza scali intermedi nei porti, e la navigazione da diporto (yachting) saranno consentite con alcune restrizioni, mentre gli stessi termini e condizioni si applicheranno sia ai cittadini greci che a quelli stranieri.

OBBLIGHI PER OGNI VISITATORE IN GRECIA
Prima dell'arrivo:
•    Ogni viaggiatore deve compilare lo speciale PLF (Passenger Location Form) entro e non oltre le 23:59 del giorno prima dell'arrivo in Grecia. Per completare il PLF, cliccate qui.
Prima della partenza, Il viaggiatore deve assicurarsi di essere in possesso di un qualche tipo di certificazione delle sue condizioni di salute. Le alternative per questo sono le seguenti:
-    Risultato del test PCR negativo di un laboratorio, per un test effettuato non più di 72 ore prima della partenza
-    Certificato di vaccinazione di un'autorità competente.
Tutti i certificati devono includere le informazioni critiche in inglese e il nome completo della persona deve corrispondere a quello del passaporto o di un altro documento di viaggio.
All' arrivo:
Per i viaggiatori che arrivano in Grecia, vengono fornite le seguenti informazioni: 
-    Applicazione di un test rapido antigenico agli ingressi, la selezione di individui tratti da un sistema di campionamento mirato, basato sul sistema EVA utilizzato nell'estate 2020.
-    Isolamento obbligatorio per i turisti che sono risultati positivi per SARS-Cov-2, a seguito di un test di campionamento. In questo caso, i viaggiatori e i loro accompagnatori vengono ospitati negli hotel di quarantena e sottoposti a ulteriori test PCR per confermare la diagnosi iniziale. Gli ospiti rimarranno in hotel appartati per almeno 10 giorni e saranno nuovamente sottoposti a nuovi test. Le spese di alloggio negli hotel di quarantena sono coperte dallo Stato greco.

Il rispetto dei protocolli sanitari durante il trasporto turistico e durante l'intero soggiorno in Grecia è il fattore decisivo che consentirà a tutti noi di stare al sicuro e tornare alla nostra normalità.

 

Aggiornamento 10/03:

Il ministro greco del turismo Haris Theocharis ha dichiarato martedì in una conferenza stampa che la Grecia ripone le sue speranze nell'apertura della sua stagione turistica il 14 maggio, ma solo a coloro che sono stati vaccinati o hanno anticorpi contro il coronavirus o sono risultati negativi al test.

“Puntiamo ad aprire il turismo entro il 14 maggio, con regole specifiche e protocolli aggiornati. Fino ad allora, rimuoveremo gradualmente le restrizioni se le condizioni lo consentiranno ", ha osservato Theoharis ai giornalisti.

Il ministro del Turismo ha parlato alla stampa al Museo dell'Acropoli nell'ambito della Fiera Internazionale del Turismo ITB di Berlino , che quest'anno, a causa del coronavirus, si è dovuta tenere virtualmente.

Il nuovo slogan della stagione turistica è:

All you want is Greece” “La Grecia è tutto quello che vuoi 

Rivelando il nuovo slogan turistico per l'estate del 2021, “All you want is Greece”, Theocharis ha invitato il pubblico internazionale a visitare la Grecia quest'anno per dimenticare i "ricordi spiacevoli" dell'anno passato.

Quest'anno e per sempre, ha dichiarato: "Tutto quello che vuoi è la Grecia". Prendersi una vacanza tanto necessaria in Grecia, dice, “ti farà di nuovo sorridere, con la speranza che riprenderai la vita” dopo le infinite difficoltà dello scorso anno.

Fino al 14 maggio, ha spiegato Theocharis, verrà presa in considerazione un'apertura pilota per la stagione turistica, molto probabilmente a partire dai primi di aprile, che si aprirà ai residenti non solo delle nazioni dell'UE ma anche dei paesi che hanno programmi di vaccinazione avanzati, come Israele.

Theocharis ha sottolineato, tuttavia, che tutti i piani da lui proposti saranno soggetti alle condizioni in corso per quanto riguarda la pandemia.

Inoltre, è probabile che tutti i turisti vengano sottoposti a test casuali la prossima estate, come è stato fatto l'anno scorso. La differenza importante quest'anno, tuttavia, ha osservato, è l'uso di test rapidi, che rendono il processo infinitamente più semplice ed escludono l'ingombrante periodo di attesa obbligatorio per i risultati.

Theoharis ha anche osservato che tutti i costi che possono sorgere in relazione al Covid 19, compreso il ricovero e così via, saranno a carico dello Stato greco senza alcun costo per i turisti.

Ha anche affermato che tutte le regole che si applicano ai cittadini greci si applicheranno anche ai turisti, senza alcuna distinzione o eccezione. Ad esempio, l'uso obbligatorio delle maschere è attualmente applicabile nei luoghi pubblici e questa restrizione si applica a tutti.

Il ministro del Turismo ha sottolineato che il Paese rafforzerà le infrastrutture del sistema sanitario greco in tutte le destinazioni di vacanza, come, ha detto, "abbiamo fatto lo scorso anno per garantire un'adeguata assistenza a cittadini e visitatori".

Theoharis ha affermato che, al fine di facilitare il più presto possibile una stagione turistica, "la vaccinazione di coloro che lavorano nel settore turistico sarà prioritaria, se la vaccinazione dei gruppi vulnerabili sarà completata".

Ha poi aggiunto "procederemo con l'aggiornamento dei protocolli sanitari, avvalendoci dell'esperienza dello scorso anno".

"Grazie al potere dello spirito umano"

Il ministro del turismo ha osservato che l'estate del 2020 ha dimostrato che la Grecia può effettivamente fornire un'esperienza di viaggio sicura a tutti, mettendo loro e il pubblico greco il minor rischio possibile.

“Siamo riusciti ad aprire il turismo greco in sicurezza (l'anno scorso). Abbiamo creato protocolli per ogni attività, formato migliaia di dipendenti, collaborato con il settore privato che ha implementato i protocolli in modo esemplare, rafforzato ogni isola e destinazione e creato l'EVA che ha migliorato l'efficacia dei controlli ", ha osservato.

"Più che ottimista"

“Adesso”, aggiunse Theoharis, “siamo vicini all'uscita dal tunnel oscuro, grazie al potere dello spirito umano e al progresso della scienza.

“L'immagine migliore per il ritorno alla normalità del turismo”, ha concluso, è fornita dal “sorriso greco, il paesaggio greco e l'ospitalità greca.

“Per il 2021 in Grecia siamo più che ottimisti. Siamo pronti. Siamo pronti a condividere l'esperienza di liberazione dagli spiacevoli ricordi della pandemia con ciascuno dei nostri ospiti ".

 

Lasciamo pubblicati i precedenti aggiornamenti. La stagione estiva 2020 in Grecia è avvenuta a numeri ridotti ma in sicurezza, con obbligo di mascherina nei luoghi al chiuso e con le raccomandazioni con cui conviviamo da qualche mese. I nostri ospiti di questa stagione estiva sono la testimonianza che e' possibile viaggiare in sicurezza e con la serenità a cui noi tutti auspichiamo.

Aggiornamento 07/10 : l'ordinanza del ministro della salute consente di tornare in Grecia dall'8 ottobre SENZA l'obbligo del tampone al rientro. fonti : ViaggiaresicuriMinistero Salute e Ambasciata Italiana

Aggiornamento 07/09 : prorogata fino al 07 ottobre l'ordinanza che prevede tamponi al rientro.

Aggiornamento 13/08 : dal 13 agosto al 7 settembre l'ordinanza del ministero della salute prevede l'obbligo per chi rientra di effettuare il test con tampone.  Per effettuarlo ci si potrà rivolgere alla propria ASL di competenza entro 48 ore dal rientro. Alcune regioni come Lombardia ed Emilia-Romagna in attesa dell'esito non richiedono alcun isolamento.

Aggiornamento 16/07 : dal 16 Luglio i passeggeri senza PLF non saranno imbarcati. L'ente nazionale di aviazione ellenico ha comunicato che la compagnia aerea durante l'imbarco verificherà il momento dell'invio del PLF e la corrispondenza con il codice QR.

Si raccomanda di compilare il PLF su http://travel.gov.gr e verificare di aver ricevuto l'email di conferma. Il codice QR verrà inviato alla mezzanotte precedente la partenza.

Aggiornamento 10/07 :  ecco le nuove indicazioni aggiornate sui formulari PLF ed i Test. Non c'è piu l'obbligo di autoisolamento (vedi punto 4)  Il form da compilare è su travel.gov.gr

1. Dal 9 Luglio la richiesta di e-PLF è possibile fino a 24 ore prima dell’ingresso del passeggero in Grecia. Appena completato il modulo si riceverà immediatamente un'email di conferma.

2. Per i passeggeri che abbiano richiesto i loro e-PLF in tempo (almeno 24 ore prima di entrare nel paese), è permessa l’accettazione all’imbarco semplicemente con l’email di conferma dell’e-PLF. In questi casi ci si aspetta che il loro codice QR sarà loro recapitato per e-mail prima dell’arrivo, e che possano accedere all’e-mail da remoto.

3. I codici QR saranno inviati ai richiedenti alla mezzanotte precedente la partenza.

4. Ai passeggeri eventualmente soggetti al test al Covid-19 all’arrivo non è più richiesto di seguire un protocollo di auto-isolamento nelle 24 ore seguenti (fino a disponibilità del responso). Viene loro indicato, invece, di attenersi al protocollo nazionale di misure precauzionali sul Covid-19, es. distanziamento sociale, mascherina, igiene, ecc., e di contattare immediatamente l’autorità sanitaria in caso di sintomi Covid-19.

5. Per i fini di tracciabilità, i passeggeri devono compilare il PLF con l’indirizzo di soggiorno ed i contatti in caso di emergenza, la formulazione del PLF è molto intuitiva.

 

Riguardo il livello finora raggiunto nell’applicazione delle regole e-PLF:

- La maggior parte di passeggeri e vettori rispettano ad oggi pienamente le disposizioni.

- Il personale sanitario preposto è sufficiente per l’idonea gestione dei controlli. E’ richiesta l’assistenza del personale di vettori e loro assistenti per gestire i flussi dei passeggeri ai posti di controllo.

 

Aggiornamento 30/06 : Direttive Vacanza in GRECIA dal 01 LUGLIO

Il Governo Greco ha determinato in che modo il paese accoglierà i viaggiatori dal 1° Luglio 2020.

L'Ente Ellenico del Turismo ha diramato importanti disposizioni da comunicare ai vostri clienti in partenza per la Grecia.

Il modulo Passenger Locator Form (PLF) - un form da compilare online prima della partenza - è un elemento chiave per la pianificazione degli arrivi. Tutti i viaggiatori dovranno compilare il proprio modulo PLF almeno 48 ore prima di entrare nel paese, fornendo informazioni dettagliate sul loro punto di partenza, sulla durata dei soggiorni precedenti in altri paesi e sull'indirizzo del soggiorno in Grecia.

Scarica il pdf informativo con i protocolli